La coltivazione dei gelsi e l’allevamento dei bachi da seta era una tradizione molto diffusa un tempo nelle nostre campagne, importante risorsa per l’economia familiare.
I bachi venivano allevati in casa e tutta la famiglia era coinvolta nell’attività.

La nostra azienda ha riscoperto questa tradizione, attraverso i racconti d’infanzia di nonno Vittorio, offrendo così ai visitatori la possibilità di conoscere la bachicoltura, percorrendo l’intero percorso, dalle uova ai bozzoli, fino alla metamorfosi della crisalide. Un quantitativo di bozzoli sarà usato per osservare la lavorazione della seta, srotolandoli e scoprendo il filo, lungo mediamente 1500 metri originato dalla bava degli stessi bachi.

Per i bambini, come proposta didattica, sarà possibile “interpretare” il baco da seta nei suoi vari momenti di vita e realizzare una matassa del prezioso filo.

Bookmark and Share